dolci ricordi – ma quelli delle medie li odio tutti

e comunque sono uno sfigato.
è stato provato e comprovato – giusto per dare un'idea: cinque settimane di scuola, due settimane di assenza.
separate in due deliziosi blocchi, che per comodità rinomineremo

bronchite

and

sinusite + faringite
con placche e linfonodi.

ho vissuto come una pianta per due giorni, con il naso ridotto a un'appendice puramente decorativa e la gola un ammasso di palloncini tra il rosso e il fucsia.
un essere immoto e senza tempo, senza la possibilità di ambulare giulivo per la casa.

ma adesso basta parlare di me.

questi giorni di stivaggio a letto mi hanno portato a lunghe e divergenti riflessioni e rimembranze di quando ero un giovine pargolo dalle difese immunitarie ancora più puttane.
e nello specifico della
mia scuola elementare.

la prima cosa che mi ricordo era l'ubicazione – via correggio.
credo sia stata la prima parolaccia che ho imparato.

me la ricordo così beneanche perchè sta di fronte al liceo dove vado ora, ma comunque – con le sue pareti giallo vomito, il suo onirico tetto di latta.

il suo giardinetto in pendenza del 20%, con la recinzione che dava verso la libertà.
un parchetto misterioso, dove ogni tanto vedevamo dei loschi individui con anfibi e impermeabili – avrei giurato di averne visto uno in tuta mimetica.
arrivavano da chissà dove, per poi svanire nel nulla.

i suoi alveari ogni due mesi, e tutti noi attaccati alla finestra a vedere quelli-della-disinfestazione che si facevano il culo. ma anche i suoi assistenti dei pidocchicosì li chiamavamo – che ci spulciavano la testa seminando il panico.

i suoi bellissimi poster appesi ai muri della classe – l'alfabeto, i numeri, degli alberi dipinti.
mancava solo il calendario di manuela arcuri ed erano tutti contenti.

ma la cosa più bella era la mensa.
orde vichinghe di puzzetti al di sotto del metro e cinquanta sbavanti come lumache davanti a piatti di pasta cucinati – si speraprobabilmente senza olio, crudi, direttamente dal sacchetto.
tutti ingurgitavano come idrovore il loro pane quotidiano – poteva essere pesto verde melma, o maccheroni che sembravano usciti direttamente dalla fabbrica dei mostri – tutti si nutrivano ignari.
ma mi ricordo anche che.
c'erano due eremiti – due che erano già alternativi, che nel loro piccolo erano indie e soprattutto erano disgustati.
uno ero io – e uno era alberto s.
i nostri piatti finivano sempre – inesorabilmente – a centro tavola. pieni.
o nelle fauci del bue che ci stava di fianco.

a porre fine a queste angherie culinarie pervenne – indovinate un po' – mia mamma.
si fece nominare commissario di mensa, nonchè paladina della giustizia con un passato comunista alle spalle.

la sua politica rivoluzionaria conseguì svariate vittorie – per citarne una, ci fece avere il parmigiano a tavola.
e il pandoro a natale raffermo, ma c'era.

insomma, bei ricordi.
sorvolando su quelli delle medie perchè i giovinastri delle medie li odio tutti.
se penso a me alle medie,
mi odio da soloma anche no.

vedete, i bambini delle elementari sono teneri, ciccioni, con i loro baby-intrighi e le loro piccole scoperte: si vogliono bene, in fondo – e mi hanno eletto re del castello, una volta.
quelli delle medienella maggior parte dei casi – sono merda allo stato puro.
capricciosi, egocentrici, istrionici, egoisti, insolenti, pretenziosi, bestie: animali non pensanti fini alla distruzione della comunità e all'esaltazione dell'individuo, che poi si evolvono in truzzi fini alla distruzione dell'individuo e all'esaltazione della massae ciò è pericoloso.
con il loro sorrisetto arcigno, le loro zampacce verrucose – qualche sabato fa ci sono passato davanti, al giardinetto della mia scuola media, e i pargoli mi guardavano con disprezzo.

ma io facevo di piùsfruttavo il mio lessico arricchito e li guardavo peggio.
li esecravo.

e loro tornavano alle loro cuccette, con la coda tra le gambe, oppure dietro un albero a farsi le pippechi lo sa.

tutto questo per dire.
oggi c'è stato lo sciopero barra manifestazione per la riforma fioroni – addirittura yahoo answer si è mobilitato – e nella mia classe praticamente nessuno ha preso parte.

perchè la prof di italiano è stata più astuta, lungimirante, elucubrante.
verifica di storia di due ore.

un genio.
anche se tanto lo sappiamo tutti che fioroni le sta sui coglioni ma che la preside è fascista.
e a proposito: se questa riforma è di sinistra, nella prossima di destra
ci faranno anche fare la marcia e l'inno alla prima ora?

Annunci

6 commenti to “dolci ricordi – ma quelli delle medie li odio tutti”

  1. narrano antiche leggende che nei passatelli della mia scuola elementare fosse stato rinvenuto un dente.io non ho mai avuto questo onore però ho trovato così tanti capelli che avrei potuto farmi un nome nel commercio delle parrucche.

  2. Beh dai, io con la mensa delle elementari son sempre stata fortunata.. cucinavano un sacco di cose mangiabili! Un anno ci fecero pure la pizza ed i tortelli per Natale, pensate un po’!
    Però.. beh, la pasta al ragù era una cosa immangiabile. Solo l’odore.. brrr..

  3. Bhè io alla scuola media dovevo pregare prima di iniziare le lezioni.

    ..

    all’inno manca poco.

  4. Odradek, ma la tua scuola per caso faceva Hostel di nome? 😛

    Simo, da noi il ragù era considerato una bestia mitologica – nessuno sapeva se esistesse davvero. Quando hanno provato a farlo, tutti cominciarono a sperare che non esistesse.

    Ely, vedo che infatti quest’abitudine ti è rimasta… XD

  5. Anche io ho odiato tutto delle elementari e delle medie!
    Ho passato tre anni infernali, circondato da cretini omofobici e bigotti!
    Ma per fortuna tre anni passano in fretta….
    Almeno alle superiori si sta bene!

  6. Rook, purtroppo quelli delle medie non omofobici si contano sulle dita 😛 bigotti mi sorprende, i miei facevano a gara di bestemmie. E non aggiungo altro xD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: